Cantiere di Chiomonte
Cantiere di Chiomonte

Esclusa un’impresa dalla manutenzione di Chiomonte

Il 14 novembre 2019 TELT ha disposto con effetto immediato la revoca con caducazione automatica dell’affidamento ad un’impresa impiegata in attività marginali connesse alla manutenzione del cantiere di Chiomonte, a seguito dell’informazione antimafia interdittiva emessa dalla Prefettura di Torino.

All’impresa, che fino a quel giorno risultava in regola con la normativa antimafia, è stato immediatamente vietato l’accesso al cantiere, nelle more delle determinazioni della Struttura Binazionale.

Il tunnel di base del Moncenisio è l’unico caso in Europa di applicazione della normativa antimafia a livello transnazionale, indipendentemente dalla nazionalità dei cantieri. Per i lavori di Chiomonte al 31 ottobre 2019 sono state effettuate 1.330 richieste di verifica antimafia che hanno portato all’interdittiva in due casi (pari allo 0,15%).

Articoli correlati
Cantieri

Il viaggio continua

Quattro cantieri attivi e procedure di gara tutte avviate per il tunnel di base.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso dei cookie | En continuant à utiliser le site, vous acceptez l'utilisation de cookies | PLUS

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close