Primo piano · TELT NEWS - Italiano

Già investiti 2 milioni per la Maurienne

Sono stati riqualificati gli edifici Gentianes e Perce-Neige dell’Opac de la Savoie a Saint-Jean-de-Maurienne per ospitare gli operai impiegati sui cantieri della Torino-Lione. Un investimento da più di 2 milioni di euro. I lavori di ristrutturazione proseguiranno su altri immobili per un importo totale di 17 milioni di euro e per oltre 350unità abitative. Questi progetti rientrano nei più ampi obietti di riqualificazione dei centri urbani e transizione energetica della Maurienne.

Il Presidente dell’Opac de la Savoie, Claude Giroud, il suo Direttore Generale, Charles Vinit, il Prefetto della Savoia, Louis Laugier, responsabile della “Démarche Grand Chantier” Torino-Lione, accompagnato dai partner della “Démarche Grand Chantier” (Consiglio regionale, Consiglio Dipartimentale, TELT, Syndicat du Pays de Maurienne), e dalle collettività locali (città di Saint-Jean-de-Maurienne, Comunità del comune Coeur de Maurienne Arvan), alla presenza di Émilie Bonnivard, Deputato della Savoia, hanno inaugurato i lavori di ristrutturazione degli immobili Gentianes e Perce-Neige dell’Opac de la Savoie a Saint-Jean-de-Maurienne.

L’importo dei lavori per gli immobili Gentianes e Perce-Neige ammonta a 2,143 milioni di euro ed essi riguardano 56 unità abitative, in gran parte occupate. I lavori sono principalmente rivolti al miglioramento termico: cambio dei serramenti, isolamento termico di facciate e coperture a terrazza, isolamento a soffitto e sotterraneo. Anche la ventilazione e l’impianto di riscaldamento sono stati rinnovati. Infine, il recupero di balconi, facciate e la creazione di ingressi migliorano significativamente l’aspetto degli immobili.

Questi lavori rientrano nel Contratto del Territorio della Maurienne, supporto della “Démarche Grand Chantier” Torino-Lione. Per favorire l’alloggio dei dipendenti del cantiere, sono già in atto o in preparazione diverse operazioni:

  • Gentianes e Perce-Neige sono le prime realizzazioni di un ampio programma di riabilitazione che mira sia a preparare l’accoglienza dei dipendenti della Torino-Lione, sia a riqualificare il parco pubblico dell’Opac, a beneficio di tutti i suoi occupanti. 14 immobili sono interessati a Saint-Jean-de-Maurienne, Saint-Michel-de-Maurienne, Fourneaux e Modane. Delle 374 unità abitative, circa un terzo sono disponibili per ospitare i dipendenti della Lione-Torino. Con un importo totale di 17 milioni di euro, il programma è sovvenzionato per un importo di 2,6 milioni di euro dai partner della “Démarche Grand Chantier”: Regione, Dipartimento e TELT con il FAST (fondo per lo sviluppo e il sostegno territoriale), ciascuno con un contributo pari a un terzo della sovvenzione.
  • È parimenti in preparazione la riapertura graduale, secondo le esigenze, dei 9 immobili chiusi dell’Opac de la Savoie sugli stessi quattro comuni, nonché a Saint-André e Orelle. Il progetto coinvolge 230 unità abitative.

Mobilitando 350 unità abitative, l’Opac de la Savoie sarà in grado di ospitare 560 dipendenti, da soli, in condivisione abitativa, o accompagnati dalla loro famiglia.

In parallelo, un Programma di Interesse Generale (PIG), avviato nel 2018, assiste i proprietari privati che desiderano affittare la loro proprietà a un dipendente della Torino-Lione. L’obiettivo è di mobilitare 350 unità abitative: è prevista assistenza per il risanamento di 180 unità abitative e, ai proprietari che lo richiedono, viene offerto un servizio di intermediazione locativa, in modo da facilitare la gestione.

Tutte queste operazioni a favore del patrimonio immobiliare della Maurienne sono coinvolte anche nella riqualificazione dei centri urbani e nella transizione energetica della Maurienne, obiettivi principali della “Démarche Grand Chantier”.

I partner della “Démarche Grand Chantier” e gli attori locali preparano l’accoglienza dei dipendenti della Torino-Lione. La loro intenzione è di dare il benvenuto ai dipendenti nel parco delle unità abitative disponibili della Maurienne. Questa scelta mira a inserire al meglio i dipendenti nella vita locale e fornisce l’opportunità di ristrutturare degli alloggi a beneficio dei dipendenti della Torino-Lione e degli abitanti e degli utenti del territorio.

24/07/2019 • #

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante OK, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Vuoi saperne di più?

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close