Notizie · Primo piano

Lo studio dell’Osservatorio conferma la necessità dell’opera

Dal 1997 ad oggi la quota di traffico merci che utilizza l’autostrada tra Italia e Francia è passata dal 77% al 90%, con un forte impatto sull’ambiente lungo l’arco alpino dove attualmente circolano 42,5 milioni di tonnellate di merci, con quasi 2 milioni e 800 mila tir. I dati sono contenuti nel rapporto “Verifica del modello di esercizio per la tratta nazionale lato Italia”, redatto dall’Osservatorio per l’asse ferroviario Torino-Lione.

Il documento è stato presentato il 28 febbraio nella Sala Azzurra della stazione di Torino Porta Nuova dove si è svolto un workshop organizzato dal Commissario di Governo, Paolo Foietta, RFI e TELT a cui hanno partecipato oltre cento persone tra cui docenti universitari, tecnici e una delegazione francese.

Il rapporto aggiorna e approfondisce gli scenari di traffico e i dati alla base della realizzazione della Torino-Lione sottolineando che al 2030, con l’entrata in funzione del tunnel di base, l’intero collegamento in Italia sarà conforme agli standard della galleria sotto il Moncenisio e la linea potrà così diventare davvero competitiva rispetto al trasporto su gomma.

PDF – Relazione integrale

28/02/2018 • #, #

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante OK, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Vuoi saperne di più?

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close