TELT E IL COVID copia
TELT E IL COVID copia

TELT e il COVID: la sicurezza in cantiere e negli uffici

Da marzo, con l’esplosione della pandemia, TELT ha impostato i lavori applicando le massime tutele per la salute di operai e dipendenti e da novembre il promotore ha attivato TVB, “tout va bien” in francese, “Ti voglio bene” in italiano, una newsletter interna per aggiornare e coinvolgere tutti i dipendenti.

I cantieri

Nei cantieri le attività sono state rimodulate seguendo le regole del distanziamento sociale, con turni ridotti nei periodi di picco dell’epidemia, e tutti gli operatori sono stati dotati di mascherine e dispositivi di protezione personale. In particolare durante il periodo di lockdown dapprima italiano e poi francese, i cantieri in Francia hanno proseguito, seppur in maniera rallentata, la loro attività con qualche stop di alcuni giorni necessari a potersi adeguare alle misure di prevenzione dell’infezione da Sars-CoV2.

Sul lato italiano il cantiere de La Maddalena, attivo solo per manutenzione, ha mantenuto una dimensione minima legata agli interventi di urgenza per tutto il periodo legato al confinamento, per poi riprendere pienamente le attività.

Su tutti i cantieri, in raccordo con le imprese, sono state messe in atto misure molto severe per garantire la sicurezza sanitaria, seguendo le indicazioni dei due Paesi: oltre all’uso di mascherine e distanziamento sono stati creati dei percorsi dedicati per il passaggio degli operai, nuove aree dotate di servizi igienici per le pause e i pasti, e previsti briefing specifici prima degli ingressi.

Gli uffici

Negli uffici di TELT, che sono stati periodicamente sanificati, è stato attivato lo smartworking per tutti i 170 dipendenti, organizzando commissioni di gara e riunioni in videoconferenza. Inoltre sono stata installati negli uffici termoscanner (in Italia) e colonnine di igienizzante oltre alle indicazioni per la corretta condotta, l’indicazione della capienza dei singoli uffici e le istruzioni per l’uso dei diversi materiali e dispositivi.
Inoltre è stata data la possibilità a tutto il personale di eseguire test sierologici periodici, nonché tamponi in caso di contatti a rischio.

É stata organizzata una cabina di regia per gestire le varie necessità di dipendenti, imprese e fornitori che utilizza un canale whatsapp dedicato per le informazioni di emergenza. Con questa impostazione le attività lavorative, incluse quelle delle direzioni lavori, e quelle per lo svolgimento delle gare d’appalto, proseguono regolarmente e in sicurezza, nel rispetto del calendario condiviso con l’Unione europea e delle normative impostate in Italia e Francia per l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus.

Sono anche state messe in campo una serie di azioni per rispondere alla mutata organizzazione lavorativa a seguito dell’emergenza Covid e stabilire una connessione diretta e continua con i dipendenti e i principali referenti di TELT, attraverso aggiornamenti periodici. Lo scopo è di informare, coinvolgere i dipendenti che lavorano da casa e consolidare lo spirito di squadra.

Durante il primo lockdown sono state realizzate delle iniziative di coinvolgimento del personale tra cui dei video in cui professionisti, interni ed esterni alla società, hanno spiegato l’impegno, le difficoltà e i nuovi modi di portare avanti il loro lavoro. Per la seconda fase le attività hanno previsto diverse azioni su informazione, formazione e coinvolgimento dei dipendenti.

T.V.B.

Attiva da metà novembre, la newsletter viene inviata ogni giovedì a tutti i dipendenti in italiano e francese. SI tratta di uno strumento agile, articolato in tre rubriche base: Inside con notizie e informazioni utili ai dipendenti, Dai cantieri, per essere aggiornati sull’avanzamento lavori settimanale dei lavori, e TELTradar, che raccoglie suggerimenti per il tempo libero, come recensioni di libri, ricette, consigli su serie tv ecc.

TELT Academy

È un piano di formazione specifico che si svolge online e in modo interattivo sui principali temi della società, come ad esempio il processo acquisti e la sostenibilità. Il primo appuntamento Sviluppo Sostenibile: istruzioni per l’uso. 10 esempi sostenibilità che non ti aspetti, gestito dalla direttrice Manuela Rocca, ha toccato i 40 partecipanti. Sempre al tema della sostenibilità è stato improntato il seminario Economia Circolare e Grandi Opere, tra policy UE e sfide degli Stati in cui si è approfondito il tema del reimpiego dei materiali di scavo delle grandi opere anche nel quadro del piano di azione UE sulla circular economy. Durante l’incontro è intervenuta come relatrice esterna l’ing. Silvia Devescovi Cheffe de projet « Cycle Terre » che ha affrontato il caso studio del progetto di valorizzazione delle terre di scavo del Grand Paris.

A seguire sono stati programmati alcuni incontri sulla nuova procedura acquisti, con una formazione specifica sia per gli acquisti sotto soglia sia per quelli sopra soglia, in modo da rispondere alle esigenze operative delle diverse Direzioni. In particolare dopo un riepilogo sul codice degli appalti, i colleghi della Direzione acquisti approfondiranno le nuove procedure, con il dettaglio dei diversi passaggi e la ripartizione dei compiti. Ma gli argomenti che toccheranno i vari appuntamenti spaziano in tutti i campi: oltre alla sostenibilità, agli acquisti e alle lezioni di lingua, sono previsti incontri sulla gestione della comunicazione, informazioni sulla società e sul suo funzionamento e su argomenti storici, come i 150 anni del tunnel storico del Fréjus o la collezione storica raccolta dal promotore nelle sue sale.

Un caffè con

Per favorire l’integrazione dei nuovi colleghi e mantenere i rapporti trasversali tra tutta TELT, vengono organizzati tre appuntamenti settimanali, idealmente davanti alla macchinetta del caffè, con il direttore generale e gli aggiunti Italia e Francia. La precedenza è stata data ai colleghi arrivati dopo la prima chiusura del mese di marzo. Molti gli argomenti emersi davanti agli schermi e alle tazze fumanti: si è parlato dell’esperienza del lavoro da casa, della percezione di binazionalità, della prima integrazione con i colleghi.

Netiquette

Per supportare il lavoro a distanza vengono fornite attraverso un apposito canale aziendale linee guida per lo smart working, regole di comportamento, relazioni di direzione, modulistica, elenco attività svolte dell’azienda in favore dei dipendenti e indicazione dei contatti cui fare riferimento per ogni evenienza.

Articoli correlati

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso dei cookie | En continuant à utiliser le site, vous acceptez l'utilisation de cookies | PLUS

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close